ROMA – TORINO, CAMBIO DI STAGIONE ALL’INSEGNA DEI PRIMI TAGLI

ROMA – TORINO, CAMBIO DI STAGIONE ALL’INSEGNA DEI PRIMI TAGLI

Via cinque manager e piano di tagli da un miliardo

All’indomani dell’insediamento della giunta, la scure dei tagli capitolini si abbatte su cinque dirigenti di Roma Capitale i cui contratti sono stimati attorno ai 100.000 euro l’anno. e80bcc18cc957641f5926693628559d3-koIH-U43200415045368UwG-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443Il percorso di risanamento delle finanze comunali procede di pari passo nella capitale e a Torino, dove la giunta Appendino approva la delibera per taglio allo staff e dirigenti in Comune, colpendo figure di portaborse e manager, in maniera tale da creare un fondo di cinque milioni di euro da destinare al sostegno per imprese giovanili e assunzioni previste per il prossimo anno. La giunta prevede di realizzare una struttura comunale più snella composta da dodici unità, tagliando la figura del direttore generale e conferendo maggiori poteri al segretario comunale. Gli esecutivi pentastellati si muovono fin da subito nella chiara direzione di taglio agli sprechi e razionalizzazione delle spese. Il tutto mentre le sindache sono in attesa dei report sulle consulenze nei diversi assessorati, dal bilancio ai rifiuti e ai trasporti, in seguito ai quali avverranno certamente gli interventi più incisivi.


raggi_6751-675x275Nella capitale molti sono stati finora i fondi notoriamente sperperati, occorre focalizzare in primo luogo le dinamiche che hanno impedito di raggiungere risultati tangibili e intervenirvi direttamente. ‘‘Roma è una città in macerie’’, ha affermato nel suo discorso di apertura la prima cittadina, ‘‘ma ce la faremo. Dopo otto lunghi mesi di commissariamento, abbiamo ripristinato la democrazia dove era venuta a mancare’’.


Virginia Raggi Sindaco-2Ha poi proseguito dicendosi consapevole dell
a sfida che tocca ora affrontare all’amministrazione M5S: ‘‘Noi dobbiamo oggi avvicinarci all’importante compito che ci attende con senso del dovere e con umiltà nella piena consapevolezza che ricostruire una città in macerie, come quella che ci hanno lasciato, non sarà certamente facile. È un obiettivo che il M5S può e vuole raggiungere’’. Onestà, dedizione e responsabilità saranno dunque le chiavi con cui la sfida per la riqualificazione della città potrà dirsi vinta.

F.C. per Grillini di Sezze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *